Giethoorn la Venezia olandese

La piccola località di Giethoorn si trova nella provincia di Overijssel, nell’est dei Paesi Bassi. Il villaggio immerso nel verde, è così tranquillo e pittoresco, che a malapena sembra reale.

Girando per i piccoli canali che scorrono tra il paese, è possibile vedere le vecchie ma graziose fattorie dal tetto di paglia chiamate bultrugboerderij. Un luogo sereno, tranquillo e remoto dove non esisstono strade, qui si naviga solo con piccole imbarcazioni tra i canali (anche se di recente è stata creata una pista ciclabile), ed è per questo che è stata nominata la “Venezia olandese“, anche se le dimensioni sono molto ridotte e conta solo 2.600 abitanti.

Giethoorn fu fondata intorno all’anno 1230 dai Flagellanti; un’antica setta religiosa formata da autolesionisti. I Flagellanti ne fecero il primo villaggio costruito su torbiere nei Paesi Bassi. Intorno al XVI secolo gli abitanti del villaggio iniziarono a scavare i primi canali per trasportare la torba tramite barche. Molti agricoltori hanno costruito le loro fattorie tra questi canali, la maggior parte delle costruita su piccole isole che possono essere raggiunte solo tramite i 180 ponti presenti.

Il villaggio è diviso in tre insediamenti chiamati Noordeinde, Middenbuurt e Zuideinde, uniti tra loro dal canale centrale chiamato Dorpsgracht.

E’ possibile e consigliato visitare Giethoorn tramite tour, dato che il paese dista solo 119 KM da Amsterdam. Visitando il paese vi sembrerà di essere stati proiettati in una fiaba, il suono più forte che si sente normalmente è lo starnazzo di un’anatra o il cinguettio degli uccelli.

I turisti possono navigare per i 90 KM di canali tra il paese tramite le tipiche imbarcazioni chiamate punter, barche fuoribordo e canoe noleggiabili sul posto. Negli ultimi anni è possibile noleggiare nella maggior parte dei ristoranti le cosiddette “whisper boats”; gommoni azionati da motore elettrico.

Il nome di Giethoorn fu dato dai primi abitanti, per le centinaia corna di capra (gietehorens) che venivano ritrovate nelle paludi, risalenti all’alluvione del X secolo.

Visitare Giethoorn

Il modo migliore per esplorare Giethoorn e i suoi bellissimi canali è ovviamente tramite crociera sul canale. Gli skipper locali saranno in grado di guidarti attraverso il luogo e mostrarti i luoghi più importanti di questo tranquillo villaggio. È preferibile prenotare una crociera sul canale in anticipo dato che ci sono un numero limitato di partenze al giorno e la popolarità di Giethoorn è aumentata vertiginosamente negli ultimi anni. Ci sono anche moltissimo tuour giornalieri con partenza da Amsterdam, anche per questi è cosnigliato prenotarli anticipatamente online soprattutto durante il weekend.

Il villaggio divenne famoso nel 1958 quando il cineasta olandese Bert Haanstra girò qui la sua famosa commedia Fanfare. Negli anni 2010 c’è stato un forte aumento di visitatori dalla Cina. I segni degli autobus e gli orari sono stati tradotti in cinese mandarino.

Ci sono tre musei da visitare e il cantiere Schreur, dove viene costruito il  famoso punt di Giethoorn. Ci sono molti sentieri lungo i canali , ideali per passeggiate a piedi o in bicicletta. Troverete amche inaa vasta selezione di caffè e ristoranti.

Prenota il tuo tour a Giethoorn