Quartiere a luci rosse

Consigli sul quartiere a luci rosse di Amsterdam

De Wallen è il principale quartiere a luci rosse di Amsterdam (red light district), e vi possiamo assicurare, che non è un luogo così pericoloso come dicono! Questo storico quartiere di Amsterdam, offre molto, al di la delle classiche signorine nude in vetrina per cui è diventato famoso in tutta europa. Vi capiterà senz’altro di visitare il quartiere rosso durante il vostro soggiorno ad Amsterdam, l’importante e tener presente poche e semplici regole, che spesso vengono dimenticare da molti turisti.

La regola numero uno è non fotografare ne filmare le ragazze in vetrina! Le ragazze all’interno delle strutture non sono manichini, ma delle persone che stanno svolgendo il loro lavoro. Evitate quindi spiacevoli situazioni non volete essere allontanati dal quartiere a luci rosse dalla polizia! Un altra cosa fondamentale è quella di tenere sempre d’occhio i proprio oggetti di valore, come portafogli, borse, reflex e smartphone. Il Red Light District di Amsterdam  è uno dei quartieri a luci rosse più sicuri al mondo, ma la sicurezza non è mai abbastanza. Infatti molto spesso, molti problemi di De Wallen sono causati da turisti incivili e immaturi, convinti che la mentalità liberale di Amsterdam sia un incentivo a ubriacarsi.

Red Light District Amsterdam

Il quartiere a luci rosse è un intreccio di vicoli medievali che compongono l’area del centro città conosciuto come De Wallen. E’ situato a sud est di Centraal Station (Stazione Centrale). Il nostro consiglio è quello di visitare il quartiere con una guida, o qualcuno che lo conosce bene, in modo da fornirvi moltissime informazioni sugli edifici trecenteschi presenti.

red light district amsterdamLa storia del quartiere è molto antica, infatti, Amsterdam essendo un’importante porto commerciale fin dal Medioevo, divenne uno dei primi punti quartieri dove poter praticare il mestiere più antico del mondo.. Già nel 1300, le donne che portano lanterne rosse (per farsi riconoscere) si concedevano nei vicoli della zona ai marinai conosciuti vicino al porto, e bar, club e locali di intrattenimento osé presenti in zona. Ma la prostituzione non era legale fino al 1810, e  i bordelli non sono stati legalizzati fino al 2000.

La zona non è frequentata quindi solo da chi cerca sesso con le prostitute (legale in Olanda), ma anche da turisti curiosi che vengono qui per vedere da vicino, come funziona questo business del sesso. Nella zona rossa, si possono trovare streap club, il Museo erotico o il museo Hash Marihuana Hemp. Nelle vicinanze del quartiere, troviamo anche la Oude Kerk (Chiesa Vecchia), il più antico edificio di Amsterdam. Degno di nota è la Condomerie di Amsterdam, il primo negozio di preservativi al mondo, nato negli anni 80 per incentivare ad usare il profilattico per evitare l’HIV.

Prenota il nostro tour della Red Light Districht di Amsterdam con Drink in omaggio, al costo di €23.50 Il tour comprende:

  • Guida (multilingua)
  • Possibilità di consumare 1 bevanda in un pub della zona

PRENOTA ONLINE

Prenota il tuo tour

Mappa Red Light District di Amsterdam